“Enjoy” a Roma la mostra che fa divertire

Dal 23 settembre fino a febbraio, al Chiostro del Bramante

Al Chiostro del Bramante torna una nuova bellissima mostra dal 23 settembre al 25 di febbraio. Si intitola “Enjoy – L’arte incontra il divertimento” curata dallo stesso Danilo Eccher curatore della mostra “Love” che contò ben centocinquantamila spettatori in sei mesi nello scorso anno.  L’intento è lo stesso ovvero affrontare temi significativi con il gioco e portarli a contatto con l’arte. Proprio secondo Eccher infatti “il gioco e’ ricerca, approfondimento continuo, e’ un modo per affrontare i grandi temi della vita e comporta molto studio e filosofia per riuscire a indagare aspetti esistenziali altrimenti emarginati”.
La mostra ”Enjoy” però ha toni divertenti che non lasciano spazio ai pensieri più profondi e riesce ad immergere i propri visitatori in un mondo nuovo pieno di allegria e di vivacità. Subito dopo aver oltrepassato l’entrata si sceglie una radiolina che funge da guida per tutto il percorso. Le radioline offrono tutte una narrazione differente in base all’età che si decide di avere. Appena entrati infatti su di un cartellone è possibile scegliere tra quattro tipi di stati d’animo ognuno dei quali corrisponde ad una voce narrante differente che accompagna in questo magico percorso.

Le opere

Le opere proposte sono tutte incentrate sul divertimento. Opere di arte contemporanea che puntano a lasciare a bocca aperta, ma anche a farsi trasportare da un divertimento senza tempo. Tra gli autori che hanno esposto le loro ideazioni compaiono nomi importanti tra i grandi protagonisti del Novecento come Tinguely, Calder, Fogliati, Erlich, Creed, Neto, Collishaw, Ourlser, Wurm, Teamlab e molti altri. L’intento di molte delle opere è proprio quello di portare altrove, oltre le regole o i canoni, lontani dalle concezioni di normalità che si vivono ogni giorno.

Il percorso inizia con fiori interattivi intitolata The Centrifugal Soul di Mat Collishaw,  proseguendo con la poltrona a pois di Topolino di F. Audrito e A. Sampaniotou intitolata “Studio 65, Mickey dei sogni” fino ad arrivare ad una stanza degli specchi di Leandro Enrich chiamata “Charming Rooms”. La stanza più gettonata, soprattutto sui social, è la stanza invasa dai palloncini rossi ideata da Martin Creed intitolata “Work no. Half the air in a given space”, l’opera consiste in una sala riempita di palloncini in cui i visitatori sono invitati ad entrare e a scattare fotografie. Enjoy sta dimostrando già molto successo e capacità di attirare l’attenzione di molte persone.

Per rendere più avvolgente l’avventura, il Chiostro del Bramante è stato oggetto di un allestimento speciale: il piazzale all’interno del Chiostro infatti è stato ricoperto con un tappeto turchese invaso da fiori colorati di stile orientali, anch’essa opera monumentale di Michael Lin.

Inutile dire l’animo social dell’evento che nasce proprio con l’hashtag #enjoychiostro che viene posto su varie pareti all’interno della mostra. La redazione di initalianews oggi si è immersa in un’avventura artistica che consente di divertirsi e di tornare bambini. Non possiamo far altro che invitarvi a far lo stesso ed usare l’hashtag #enjoychiostro

 

Tania Manzo