Il mago più famoso del mondo compie gli anni: 20 anni fa usciva Harry Potter e la pietra filosofale

Il 26 giugno del 1997, tramite la casa editrice londinese Bloomsbury, usciva “Harry Potter and the Philosopher’s Stone“. Fu solo il primo dei sette libri che la scrittrice inglese J.K Rowling ideò e scrisse dagli anni novanta fino al 2007, anno di uscita dell’ultimo libro della saga.

Con 120 milioni di copie vendute e dopo esser stato tradotto in 75 lingue tra cui in latino e greco antico, il libro non è stato solo un fenomeno editoriale, ma un evento che ha caratterizzato un’intera generazione di giovani, segnando, come un vero e proprio fenomeno sociale, le peculiarità e le caratteristiche di bambini, ragazzi e adulti, che con i libri di Harry Potter sono cresciuti, sfiorando (anche grazie all’aiuto visivo degli otto film) la magia. Il libro non ha cambiato solo il modo di vedere il genere fantasy di tanti giovani, esso infatti ha portato un successo fuori dal comune alla sua scrittrice, che grazie all’intera saga è divenuta addirittura più ricca della Regina Elisabetta, diventando famosa e conosciuta da fan di tutte le età. Sono passati venti anni, eppure il mago con la cicatrice sulla fronte non sembra esser passato di moda: dopo due decenni, i suoi libri ancora vengono venduti, i suoi film ancora vengono visti.

Può sembrare impossibile, ma tanto successo non arrivò così facilmente: la storia di Harry Potter infatti, prima di essere accettata e pubblicata, venne rifiutata da ben 12 case editrici, principalmente per la sua lunghezza, e per la preoccupazione che un libro per bambini non avrebbe avuto un ritorno sufficiente a coprire le spese di pubblicazione. Alla fine, la figlia di otto anni di uno degli editori della Bloomsbury convinse il padre ad accettare il libro, scelta che ne valsa una fortuna, per tutti.

La Rowling ha da sempre ammesso, che l’idea le venne nel 1990, durante un viaggio in treno da Manchester a Londra. Un idea che ha reso più bella, dolce e spensierata la giovinezza di milioni di ragazzi.