Facebook punta sui programmi tv, il via a fine estate

Secondo il Wall Street Journal, Facebook vuole diventare una tv e sarebbe in trattative con gli studios e agenzie di Hollywood per produrre programmi televisivi originali da mandare in onda a fine estate. Stando alle indiscrezioni riportate da quotidiano statunitense, in alcuni incontri con agenzie di talenti, il social network avrebbe indicato un budget di 3 milioni di dollari a puntata, puntando dunque sulle produzioni di fascia alta della tv via cavo. La compagnia di Mark Zuckerberg sarebbe anche interessata però a produzioni di fascia media e a contenuti brevi di circa 10 minuti.

Facebook punterebbe ad una fascia di età giovane compresa tra i 13 e 34 anni, cercando di attrarre un pubblico sempre più giovane che al momento sembrerebbe più interessato a Instagram e Snapchat. Facebook entra nel settore delle produzioni tv in netto ritardo rispetto a Netflix o Amazon ma ha un duplice obiettivo: far crescere il business legato ai video su cui da tempo sta puntando e prendersi una fetta della spesa pubblicitaria televisiva, che si aggira intorno alle decine di miliardi di dollari. Oltre a Facebook anche Apple è entrata di recente nel mercato delle tv mandando in onda i primi di giugno il primo episodio di un reality di 10 puntate intitolato ” Planet of the Apps”.