Tennis, ATP 500 Halle. Federer batte Zverev e trionfa in finale

Classe ed esperienza, in questa occasione, superano freschezza e potenza. Roger Federer si impone per 6-1 6-3 in 52 minuti su Alexander Zverev e conquista per la nona volta l’erba di Halle, diventando il più “vecchio” vincitore del torneo tedesco. È il 92° titolo ATP in carriera per lo svizzero, autore oggi di un match impeccabile, dove la differenza di 16 anni di età tra i due contendenti non si è nemmeno lontanamente vista. Federer si prende quindi una rivincita rispetto allo scorso anno, quando proprio ad Halle l’allora 19enne tedesco lo sconfisse per 2 set ad 1 in semifinale.

Una gara messasi subito in discesa per Roger, che dopo soli 5 minuti trova il break e si porta sul 2-0 con uno Zverev leggermente sottotono. Il tedesco sembra sentire troppo sulle proprie spalle il tifo del pubblico di casa che lo incita a gran voce, senza però mai esagerare, quasi per timore reverenziale nei confronti di chi si trova dall’altra parte della rete. E così, sotto i cambi di ritmo e le variazioni di Federer, Zverev deve concedere il primo set dopo soli 22 minuti di gioco. La seconda frazione è quasi una fotocopia della precedente, con lo svizzero che liquida il tedesco in poco più di mezz’ora. Quarto titolo stagionale per Roger Federer, che dopo gli Australian Open, Indian Wells e Miami, trionfa anche ad Halle. Ora proverà a giocarsi tutte le sue carte a Wimbledon, dove un’eventuale vittoria lo porterebbe nell’olimpo del più prestigioso torneo tennistico al mondo. In caso di trionfo, infatti, sarebbe l’ottavo titolo per lo svizzero all’All England Club, che gli consentirebbe di superare il record di Sampras e Renshaw ad oggi solamente eguagliato. Federer si avvia verso Wimbledon in ottima forma e con il morale alle stelle.