Elezioni comunali 2017: Sfida tra centrodestra e centrosinistra, al M5S l’ultima parola

Alle ore 7 di stamattina si sono aperti i seggi in 101 comuni delle Regioni a statuto ordinario e in dieci delle Regioni a statuto speciale per l’elezione dei sindaci. Sono in totale 4.304.739 gli elettori, di cui 2.054.516 maschi e 2.250.223 femmine, e 5.184 le sezioni elettorali. Ventidue i capoluoghi interessati in questa tornata: Genova, Catanzaro, L’Aquila, Alessandria, Asti, Belluno, Como, Gorizia, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Verona, Taranto e Trapani. I seggi si chiuderanno alle ore 23; subito vi sarà lo scrutinio.

Tra i contendenti più favoriti centrodestra che spera d potersi affermare in una dozzina di capoluoghi di provincia e centrosinistra, quest’ultima ai primi posti quasi ovunque, fuori dai giochi il M5S che alla fine dei risultati potrebbe essere determinante.

lI ballottaggio interessa in tutto 111 comuni italiani, 19 capoluoghi di provincia e 3 di regione: Genova, Catanzaro, L’Aquila.