Uomo di 35 anni ucciso a coltellate dalla convivente

Questa volta è una donna che uccide un uomo, la vittima è Alessio Rossi. E’ stato assassinato nel suo appartamento, in via Pellegrini, dalla sua compagna di origini brasiliane. Il giovane ha tentato la fuga dall’appartamento ma è deceduto, per le ferite riportate, fuori il portone della sua abitazione. Inutili sono stati i tentativi di soccorso del 118. La donna all’arrivo della polizia ha subito dichiarato “mi picchiava”. Sarebbe stato quindi un caso di difesa. Il nome dell’uomo era già noto alle forse dell’ordine per diverse denunce per maltrattamenti e lesioni provenienti proprio dalla donna che ha commesso l’omicidio. Nell’ultima denuncia le indagini erano ancora in corso. Una ricorrenza di episodi durante questo anno che hanno poi portato ad un litigio mortale per l’uomo. Le liti trai due avevano già allarmato i vicini, proprio un residente del palazzo ha chiamato la polizia all’ennesima discussione che purtroppo si era già conclusa in tragedia. La dichiarazione della donna è al vaglio. Ma considerati i precedenti non appare del tutto inverosimile la versione che ha riportato, ovvero la difesa. All’arrivo della polizia la donna si è chiusa in casa ed ha tentato il suicidio poi è stata arrestata e portata in questura.