Terroristi a Londra come a Nizza: volevano affittare camion simile ma saltò tutto per il mancato pagamento

Nuove notizie spuntano fuori a proposito dell’attentato di sabato sera a Londra: i tre terroristi, Khuram Shazad Butt, Rachid Redouane e Youssef Zaghba avevano cercato, la mattina stessa del folle gesto, di affittare un autocarro di 7,5 tonnellate, molto simile a quello usato per la strage di Nizza, quasi un anno fa. Il pagamento, fortunatamente, non venne eseguito nei termini, per questo decisero di utilizzare il furgone Renault con il quale crearono il panico su uno dei ponti più famosi al mondo. I tre, hanno usato un appartamento a Barking come rifugio.

In questi giorni intanto la polizia inglese è alle prese con il blitz anti-terrorismo: due detenzioni solo nella giornata di ieri effettuate nell’est della città. Si tratta di un 27enne prelevato a Ilford e un 28enne a Barking: entrambi accusati di terrorismo.

Dalle autopsie sui corpi e dalle indagini sul furgone è uscito che i tre estremisti, legato al polso tramite un nastro adesivo, avevano un coltello da cucina rosa (lo stesso usato per spaventare e aggredire i passanti), mentre all’interno del veicolo nascoste, 13 bottiglie incendiarie, che non sono però riusciti ad usare visto il pronto intervento delle forze dell’ordine londinesi.