Sparatoria a Orlando, almeno sette morti

Un uomo ha aperto il fuoco in un’azienda ad Orlando,negli Stati Uniti, e ha causato diversi morti.

La sparatoria è avvenuta quando in Florida erano circa le 8 di mattina.La polizia ha reso noto che per il momento ci sono almeno sette vittime tra cui anche l’assassino, che secondo quanto riferiscono i media statunitensi, sarebbe un dipendente frustrato e arrabbiato. Questa ipotesi lascia presupporre quindi che non sia un atto terroristico.

L’episodio è avvenuto nel parcheggio di un’area industriale di Forsythe Road, alla periferia della città non lontano dalla sede dell’università. L’ufficio dello sceriffo della polizia locale ha comunicato che la situazione al momento è sotto controllo.

La sparatoria avviene esattamente ad una settimana dal primo anniversario del massacro del Pulse, il gay bar che si trova sempre nella città di Orlando, in cui la sera del 12 giugno 2016 il ventinovenne Omar Mateen aprì il fuoco uccidendo 49 persone e ferendone 53.