Operazione Black Flag, arrestato Saber Hmidi

Un blitz anti terrorismo questa mattina nella casa circondariale di Rebibbia.

Le indagini compiute dalla Polizia di Stato della DIGOS e dal Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria hanno portato all’arresto di un 34enne tunisino già detenuto per altri reati.

Saber Hmidi è un affiliato a Ansar Al- Sharia, un gruppo riconosciuto come organizzazione terroristica. Hmidi aveva ottenuto la cittadinanza italiana sposandosi nel 2008 ma non era mai stato lontano dal crimine.

Protagonista di numerose aggressioni, è stato detenuto in sei diverse carceri dove è venuto in contatto con la radicalizzazione religiosa. Le indagini hanno evidenziato come Saber fosse incline all’indottrinamento ma soprattutto al recarsi in zona di combattimento per assolvere il Jihad.

“Una volta libero andrò in Siria a combattere con i fratelli musulmani” diceva ai suoi compagni di cella. L’attività investigativa ha inoltre rilevato come il tunisino abbia esultato alla notizia dei numerosi attentati terroristici che sono avvenuti negli ultimi mesi.

Stava attualmente scontando una condanna di 3 anni e 8 mesi per detenzione illegale di arma da fuoco, lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale.