Attentato kamikaze in Egitto, dieci morti e 22 feriti

Un kamikaze a bordo di un camion si è lanciato contro un edificio della polizia ad al-Arish, una città nel nord del Sinai.

Il veicolo usato era un camion della spazzatura imbottito di esplosivo. Il bilancio attuale è di dieci morti e 22 feriti, inoltre nell’esplosione sono anche stati distrutti tre piani del palazzo.

Fonti della sicurezza hanno reso noto che, tra i cadaveri ritrovati, ci sarebbero quello del kamikaze e di uno degli assalitori. L’attentato, infatti, è stato seguito da una serie di piccole esplosioni, provocate dal lancio di granate da parte di militanti contro i soldati che si trovavano nell’area interessata.

Il Sinai è dunque diventato una zona rossa. Dalla destituzione, nel 2013, del presidente islamico Mohamed Morsi, espressione dei Fratelli Musulmani, la provincia è stata teatro di numerosi attentati eseguiti da gruppi jihadisti. Nessun gruppo terroristico ha rivendicato la responsabilità per l’attacco.

Simone Furfaro