Dieci anni di iPhone, l’evoluzione del telefono

“Apple reinvents the phone”, così Steve Jobs lanciò il primo iPhone

Era il 9 Gennaio 2007 durante una conferenza a San Francisco  quando venne presentato il primo telefono touch. Il primo iPhone prese il nome 2G o Edge, oltre a non avere più bisogno di una tastiera o un pennino per scrivere, rivoluzionò il mondo delle app e della fotografia. Da quel momento si cominciò ad avere il web sempre a portata di mano. Bastava un semplice clic per farlo diventare un navigatore, una macchina fotografica e oggi, addirittura, un biglietto aereo. L’iPhone era, infatti, già cinque anni avanti a qualsiasi altro telefonino. Andò a sostituire i vecchi Nokia e i BlackBerry portando al fallimento l’azienda multinazionale Kodak. Solo nel primo giorno di vendita, la nuova rivoluzione dell’Apple, vendette 525 mila pezzi e in tre anni riuscì a superare nel fatturato Microsoft.

 

Oggi, l’Apple si scontra con la prima flessione nel fatturato e si trova ad affrontare una dura battaglia con il presidente degli Stati Uniti. Quest’ultimo ha dichiarato guerra alla delocalizzazione che vede protagonista anche la Mela che possiede all’estero la maggior parte delle loro fabbriche. Donald Trump ha offerto alla compagnia delle agevolazioni fiscali per produrre negli Stati Uniti ma sembra essere ugualmente un progetto difficile da realizzarsi.

 

Giulia Gencarelli