Il record non lo batti in casa nostra

Dopo 13 vittorie consecutive, la capolista della premier league viene battuta nel derby londinese, deciso da una doppietta del gioiello ancora ventenne Delle Alli.
Impresa fallita quella dei blues, ma solo per un pochettino.
Il tecnico argentino del Tottenham infatti è riuscito a fermare la corsa dell’ex ct della nazionale italiana ed ex bandiera bianconera Antonio Conte che pareva imbattibile.
Con la sconfitta riportata il 4 gennaio, i blues non sono riusciti ad emulare l’ Arsenal del mister Wenger, che di vittorie consecutive ne centrò invece 14 anche se a cavallo di due stagioni nel 2002.
Il tecnico argentino degli spurs, Mauricio Pochettino, può far festa insieme a tutto il suo organico, per aver vendicato il ko preso all’andata e per aver mantenuto vivo il campionato.
Con la sconfitta riportata dai blues nel derby londinese di White Hart Lane, viene impedito al club di Antonio Conte di volare a più 8 sulla attuale seconda in classifica il Liverpool di Jurgen Klopp.
Con la corsa fermata del Chelsea, si riapre la sfida allo scudetto, con il Tottenham e il Manchester City a meno 7 dalla vetta, l’Arsenal a meno 8 e il Manchester United di Josè Mourinho a meno 10 ma che gode di un ottimo periodo di forma.

Filippo Anzalone