Napoli non dimentica Pino Daniele, oggi l’anniversario della sua morte

Sono ormai due anni da quel 4 gennaio 2015 quando Pino Daniele venne a mancare, Napoli lo ricorda ballando e cantando la sua musica e le sue canzoni.

Nella giornata di oggi, infatti, si susseguiranno nelle piazze di Napoli, progetti dedicati alla memoria del cantante partenopeo.
Si parte oggi con l’apertura del museo della pace MAMT, il quale dedica un intero piano a Pino Daniele, con oggetti personali, video, registrazioni, strumenti. Dalle 10,00 alle 12,00 lo storico bar Gambrinus di Napoli offrirà gratuitamente alcune centinaia di Pinucci, dolcetti creati lo scorso anno per ricordare l’artista napoletano.
E tra cene e dolcetti è previsto alle 18,00 anche un flash mob in piazza Santa Maria La Nova sulle note di “Terra mia “.
Alle 21,00 “con un pianoforte in riva al mare, sotto le stelle, accompagnati dal pianista Denise”, alcuni fan ricorderanno l’artista ammirando la meraviglia di Castel dell’Ovo, incantati dalla notte stellata e abbandonandosi alla dolce melodia del pianoforte.
Per domani invece, 5 gennaio, seguirà un “Silent Party” in piazza del Plebiscito, piazza simbolo della città.
Di certo la Napoli tanto amata da Pino Daniele fa sentire il suo calore in questa triste ricorrenza, la Napoli ” e mill culur” come cantava lo stesso Pino non si smentisce, dimostra il suo amore a chi l’ha raccontata e l’ha resa meravigliosa in tutte le sue sfaccettature.

Francesca Zarrillo