Tentata violenza da parte di un portiere di un hotel a Roma

Violenza. Un portiere di un albergo del centro storico di Roma ha tentato di violentare nella notte una turista svedese nella sua camera. Intorno alle 4.30, un gruppo di turisti svedesi ha avvicinato per strada, una pattuglia di polizia locale di Roma Capitale, chiedendo aiuto per la loro connazionale. La ragazza ha detto di essere stata aggredita al rientro dai festeggiamenti della notte di San Silvestro.

La turista era rientrata in hotel “brilla”. Il portiere notturno, un egiziano di 36 anni, l’avrebbe seguita in camera tentando di violentarla. Le urla della ragazza hanno attirato l’attenzione di un’amica che si trovava nella stanza accanto. Una pattuglia di vigili urbani che si trovava nei paraggi è intervenuta, evitando il peggio.

Gli agenti del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana e del Gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale hanno avviato immediatamente le indagini nell’hotel di via del Corso e acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza interne all’albergo, dove l’uomo è ripreso mentre esce seminudo dalla stanza della trentenne svedese.

È stato posto in stato di fermo e trasportato negli uffici di via Macedonia, diretti da Lorenzo Botta, dove ancora si trova in attesa del completamento delle procedure necessarie.
Con una comunicato ufficiale la direzione dell’hotel ha condannato “fermamente il comportamento del Portiere notturno, ritenendolo spregevole e disumano, indipendentemente se verrà accertata la molestia o quant’altro”.

E aggiunge, “Vogliamo difendere e salvaguardare la nostra struttura e tutto il nostro staff che collabora con noi da molti anni in modo professionale, vittime anche noi dell’accaduto. La Direzione intende far sapere che provvederà ad utilizzare tutte le vie legali per ogni eventuale danno causato da questa persona. A salvaguardia della ragazza, in questo momento particolare, abbiamo provveduto a sistemarla presso una diversa struttura a nostre complete spese”. La turista è ancora in stato di choc per la tentata violenza ma sono in corso gli atti che renderanno giustizia alla ragazza.