Da Regeni ad Amatrice, un anno di notizie

Un altro anno è quasi ultimato. E quando le cose passano spesso è utile cogliere l’occasione per dare uno sguardo a ciò che ormai ci è alle spalle per poter fare una piccola valutazione e avere a mente i momenti più belli, significativi e importanti per varie motivazioni.

A gennaio è d’obbligo evidenziare nel campo dello spettacolo la morte di due personaggi che hanno fatto storia, in particolare David Bowie e Alan Rickman. Febbraio invece vede nelle prime pagine la questione tutta italiana dell’ omicidio di Giulio Regeni avvenuta in territorio egiziano.

Marzo invece è caratterizzato in particolare da questioni di carattere sempre internazionale ma di stampo terroristico. Bruxelles infatti si fa teatro di tre gravi attentati. Il mese di maggio vede invece tra i clamori dei tifosi la vittoria del campionato inglese, in modo del tutto inaspettato della neopromossa squadra del Leicester.

Luglio vede invece una tragedia  in territorio pugliese riguardante lo scontro tra due treni nella tratta Andria – Corato. Ad agosto si conclude la GMG, ossia la giornata mondiale della gioventù, voluta ogni tre anni dal Santo Pontefice come occasione per incontrare i giovani di tutto il mondo. Settembre sempre per il mondo dello spettacolo vede essere nominata come miss Italia la bellezza toscana Rachele Risaliti.

Ottobre si caratterizza per due forti scosse nel centro Italia che si susseguono a breve distanza di quattro giorni, la prima il 26 e la seconda il 30 del mese. A Novembre, disdicendo la maggior parte dei sondaggi, Donald Trump viene eletto come nuovo presidente degli Stati Uniti D’America. Dicembre, invece, vede un cambio di assetto politico ed esecutivo nel quadro italiano, dovuto al ritiro di Renzi dopo la vittoria del NO al referendum Costituzionale.

Carlo Silvestri