Loano, incendio su yacht

Tre morti, un’unica sopravvissuta.


Sono tre le vittime dell’incendio che intorno alle 6.00 di questa mattina si è sviluppato a bordo di un’imbarcazione a Loano, nel Savonese.

Sul posto la capitaneria del porto, il 118 ed i Vigili del Fuoco, che sono riusciti a salvare una persona dalle fiamme. A bordo dello yacht Maiora, ormeggiato in un porticciolo, c’erano due coppie di tedeschi. I corpi delle tre vittime sono stati trovati ed estratti dalla cabina di prua.

Il sostituto procuratore Massimiliano Bolla ha ascoltato la 52enne tedesca, unica superstite: la donna ha raccontato di essersi svegliata a seguito delle urla del cognato, e di essere riuscita a salvarsi passando attraverso un oblò e tuffandosi in acqua. Le fiamme hanno invece chiuso ogni via di fuga alle altre tre persone presenti sull’imbarcazione al momento dell’incendio, che sono quindi rimaste intrappolate nella cabina di prua.

Informa il magistrato Massimiliano Bolle che per quanto riguarda il rogo verrà aperta un’indagine per incendio colposo ed omicidio colposo.