Roma, il Tar sospende l’ordinanza anti botti

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha sospeso, con decreto cautelare urgente, l’ordinanza della sindaca Raggi che vietava i fuochi d’artificio durante le festività di Capodanno.

L’ordinanza, emessa a ridosso del Natale, prevedeva il divieto di usare qualsiasi tipo di materiale esplodete dal 29 dicembre fino alle ore 24 del 1 gennaio.

La decisione del Tar ha avuto luogo a seguito del ricorso da parte dei produttori di fuochi pirotecnici. L’associazione dei consumatori Codacons sottolinea come tale decisione non autorizzi in alcun modo l’utilizzo di fuochi d’artificio illegali.

Il Campidoglio ha successivamente confermato che non ci sarà alcuna nuova ordinanza sui botti di Capodanno.

Ettore Calzati Fiorenza