Maxim Sokolov: “Non è un episodio di terrorismo, errore del pilota o guasto”

Al via l’operazione di recupero per il Tupolev Tu-154

Il 25 dicembre, nei pressi del Mar Nero a circa 1,5 chilometri dalla costa di Sochi, è precipitato l’aereo russo Tupolev Tu-154. A bordo del velivolo si trovavano 92 persone, tra cui otto membri dell’equipaggio e 84 passeggeri dirette alla base di Khmeimim in Siria. Tra di loro c’erano giornalisti, militari e l’Alexandrov ensemble che appunto doveva esibirsi la sera di Capodanno presso la base aereo spaziale russa di Hmeymim.  A bordo c’era anche la “dottoressa Liza” fondatrice e direttore esecutivo di “Fair Aid”, premiata più volte durante l’anno per il suo impegno umanitario da Vladimir Putin.

L’aereo è decollato alle 05:27 ora locale e dopo pochi minuti di volo è precipitato, i passeggeri per l’impatto hanno perso la vita. In questi giorni, come riporta la TASS, si procede con l’operazione di recupero dei corpi e dei  frammenti del Tupolev Tu-154, i resti sono stati rinvenuti a 50-70 metri di profondità ma solo sono i 13 corpi, di cui solo uno è stato identificato, che sono stati riportati in superficie.  223 sono le parti del corpo trovate nei pressi dell’aereo, dichiara la TASS, 1547 sono invece i frammenti e i  detriti dell’aereo  rintracciati lungo la costa di Sochi. Almeno tre i corpi ritrovati stamattina, che si aggiungono ai 12 già riportati in superficie, tra cui quello del comandante. I sommozzatori ora sono alla ricerca della sezione di coda dove appunto si trova generalmente il Flight data Recorder con le ultime 25h di funzionamento del velivolo. Per quanto riguarda il fonoregistratore è stato precedentemente trovato e portato a Mosca dove verrà decodificato anche se ci vorranno più di due settimane , a seconda di come sono le condizioni del nastro. 

Le cause dell’incidente quindi, non sono certe ma il Ministro dei trasporti russo Maxim Sokolov ha riferito che il terrorismo non è considerato tra  i motivi principali anzi, si pensa che sia stato un errore del pilota o un oggetto estraneo nel motore.

Noemi Bisceglia