George Michael, nuove ipotesi sul decesso

Il mito del pop è scomparso a 53 anni il giorno di Natale. Arrivano nuove ipotesi sulle cause del decesso. A fornire una serie di dettagli , rivelati da Fadi Fawaz, compagno e parrucchiere del cantante pop, è il Daily Telegraph, che ipotizza l’overdose di eroina come causa dell’arresto cardiaco. “. L’arresto cardiaco (e non un infarto, come riportato in un primo momento da alcuni media), descritto come la causa del decesso dal suo manager Michael Lipmann, è una conseguenza comune per i tossicodipendenti di eroina, nota il medesimo giornale. Negli anni precedenti l’ex-membro degli Wham era stato arrestato più volte per uso e possesso di droga, dalla marijuana al crack, una potente forma di cocaina. . Il suo staff afferma che “è morto serenamente in casa sua”. Fawaz avrebbe chiamato i soccorsi dopo aver visto George Michael senza vita, da solo nel suo letto il giorno di Natale all’ora di pranzo. Tanti fan lasciano davanti alla porta dell’abitazione lunghe lettere in cui ricordano come le celebri canzoni dell’ex Wham abbiano cambiato la loro vita. Inoltre la stampa inglese ha sottolineato il ruolo positivo che egli svolse per i diritti degli omosessuali, dopo avere annunciato di essere gay alla fine degli anni 90. Il 2016 è stato un anno di lutto anche per altre star della musica, come David Bowie, Prince, Leonard Cohen . Tanti sono i post sul web dedicati a George Michael, soprattutto aneddoti sulla sua vita e sulle sue canzoni. Tra queste, una riguarda il testo di Last Christmas, uno dei suoi brani più apprezzati. Nel testo, tradotto in italiano, si dice: “Lo scorso Natale ti ho dato il mio cuore, ma il giorno dopo l’hai buttato via. Quest’anno per evitare le lacrime, lo darò a qualcuno di speciale”. Un “Last Christmas” che si è trasformato nell’ultimo per George Michael ,morto proprio a Natale d’infarto.