A Natale gli italiani scelgono il “made in Italy”

Spesi circa 2,3 miliardi in cibo e bevande

 

Secondo il bilancio della Coldiretti la spesa degli italiani in cibo e bevande è aumentata del 5 per cento rispetto allo scorso anno. Infatti sono più di 2 miliardi i soldi dedicati alla cena della vigilia e al pranzo di Natale che, per nove italiani su dieci, sono stati in casa con parenti ed amici. Per quanto riguarda le ricette quest’anno ha prevalso il made in Italy con un calo invece dell’esotico e dei prodotti fuori stagione. Un ritorno dunque alla tradizione culinaria italiana con piatti preparati precedentemente o all’ultimo momento. Secondo le statistiche un prodotto sempre presente sulla tavola è stato lo spumante mentre il panettone,con il 75 per cento di preferenze, ha battuto il pandoro fermo al 72.

A farla da padrone a Natale,oltre al cibo, sono i regali sotto l’albero. Sempre secondo la Coldiretti le famiglie italiane hanno scartato regali per un valore di oltre 6 miliardi di euro tra grande e piccoli. Tra le scelte più gettonate ci sono libri, prodotti tecnologici e abbigliamento. Quasi quattro famiglie su dieci però hanno trovato sotto l’albero anche i classici cesti con prodotti enogastronomici tipici a causa dell’affermarsi di uno stile di vita che punta alla riscoperta della tradizione a tavola. Tra le novità c’è l’inserimento di prodotti solidali che provengono dalle zone terremotate grazie a molte iniziative in atto lungo tutta la penisola. 

                                                                                                                                                                         Carlo Onorati