Charlie Hebdo approda in Germania: subito satira sulla Merkel

La celebre rivista satirica francese Charlie Hebdo lancia la sua prima ed unica edizione straniera: da oggi sarà in vendita in Germania. Sulla copertina del primo numero  i protagonisti sono il cancelliere tedesco Angela Merkel, candidatasi per un quarto mandato, e la nota casa automobilistica teutonica Volkswagen, recentemente colpita dallo  scandalo emissioni.  “Un nuovo tubo di scappamento e sarà pronta per altri quattro anni”, proferisce l’operaio rappresentato nel disegno riferendosi alla cancelliera, adagiata su un ponte sollevatore in attesa di una messa a lucido per le prossime elezioni.

 

 

 

In realtà non è la prima volta che il periodico satirico prende di mira la Merkel, di recente infatti per promuovere il lancio della rivista in Germania era stata fatta girare una vignetta che ritraeva la cancelliera su un gabinetto assorta nella lettura, accompagnata dalla didascalia “Charlie Hebdo è liberatorio“.

 

I rischi di questa nuova avventura non sono pochi. La domanda che si fanno in molti, e soprattutto Mynka Schneider, curatrice dell’edizione tedesca di Charlie Hebdo, è se la satira della rivista parigina possa fare realmente ed efficacemente presa su un panorama socio-culturale diverso come quello della Germania.

G.Ascone