Attentato a Berlino, camion travolge la folla

Un tir si è lanciato sulla folla che passeggiava lungo la via dei mercatini vicino alla Chiesa del Ricordo, nella zona più commerciale della parte occidentale della città. L’attentato è avvenuto  alle 20.15 a Breitscheidplatz. A bordo del tir erano in due. Uno è stato trovato dalla polizia all’interno dell’autoveicolo morto, ucciso a colpi di arma da fuoco e la polizia ha potuto rendere noto la sua provenienza: si tratta di un cittadino polacco. L’altro, secondo quanto riportato dalla Dpa, sarebbe arrivato in Germania nello scorso febbraio e prima dello schianto avrebbe tentato di scappare, saltando fuori e fuggendo a piedi in direzione del Tiergarten, il grande parco pubblico della capitale tedesca, ed è stato poi arrestato. Secondo alcune fonti, sarebbe stato lui alla guida del tir ed è stata individuata anche la sua nazionalità: si pensa sia pachistano. Dalla ricostruzione di alcuni testimoni hanno visto arrivare il tir  dirigersi ad alta velocità verso la piazza con fari spenti.  “Urla strazianti provenivano dalla gente circostante”, racconta un signore che si trovava sul posto. Subito la polizia è intervenuta, cercando di ripristinare l’ordine, chiedendo agli abitanti della capitale di restare in casa, ordinando di non avvicinarsi sul luogo dell’attentato per poter lasciare liberi anche le strade alle ambulanze e ai vigili del fuoco. Cominciano ad emergere diverse ipotesi: si parla di attentato in quanto molti indizi lo attestano. La polizia locale ha parlato su Twitter di un presunto attacco terroristico, confermato anche dalla cancelliera Angela Markel  in un’intervista. Secondo quanto riferisce la Welt sul sito online, la polizia di Berlino ritiene che il pachistano arrestato non sia il guidatore del tir e che questi sia ancora armato e a piede libero. La notizia è stata confermata anche dal presidente della polizia di Berlino, Klaus Kandt. In molti hanno espresso solidarietà verso la Germania tra cui il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, il quale ha parlato di un “orribile attacco terroristico” e ha ammonito che l’Isis e gli altri terroristi islamici  ” devono essere sradicati dalla faccia della terra “. La zona è stata immediatamente blindata. Per ora si contano 12 morti e 48 feriti e un’italiana tra i dispersi.  Nonostante la paura, il ministero dell’Interno ha garantito che non saranno cancellati o chiusi i mercati di Natale in Germania, ma l’allerta terrorismo resta sempre altissima.